iten

Terrazze di Montelusa


  • Dove

    La regione:
    La Provincia:
    Il luogo: Agrigento
    Come arrivare:

    Siamo nel cuore del centro storico.

  • Cosa

    Una dimora ottocentesca ben restaurata e arredata con gusto e vecchi mobili di famiglia. Sul tetto, da una terrazza panoramica, la vista spazia fino al mare e alla valle dei templi. Colazione particolarmente curata (d’estate è apparecchiata sul terrazzo).
    In più:
    I titolari dichiarano: “ terrazza solarium , gatti giocherelloni, pianoforte a coda a disposizione”.
  • Da non perdere:

    Centro storico di Agrigento, la valle dei templi.


    Comprare

    Formaggi

    Az. Agr. Montalbo, Campobello di Licata, contr. Montalbo, tel.0922.877604 www.aziendamontalbo.it

    Caseificio Mulone, Cattolica Eraclea, corso Regina Margherita 156, tel. 0922.840327

    Caseificio Ciraulo, Sambuca di Sicilia, contr. S.Giacomo, tel. 334.1374264

     

    Condimenti

    Conserve e salse Villa Reale, contr. Scunchipane, tel. 0922.80100, www.villareale.it

    Scoprire

    Burgio

    Brutti edifici attorno a un piccolo cuore medievale ricco di chiese importanti, merita una visita per la sua produzione di ceramiche e, unica in Italia, di campane (www.comune.burgio.ag.it)

    Vivereverde

    Riserva regionale Foce del fiume Belice, Castelvetrano (TP) e Menfi (AG), www.focedelbelice.it. Dune alte fino a 6 metri che si protendono dalla foce del Belice e il mare verso  l’entraterre, colorate a primavera di deliziosi fiorellini, rifugio di migliaia di uccelli acquatici e, a volte, delle tartarughe marine. 1 giorno

    Riserva regionale Grotta di Ciavuli, Sant’Angelo Muxaro (AG), www.legambienteriserve.it. In un territorio carsico aspro e variegato, dove la macchia mediterranea si alterna a piccoli corsi d’acqua, lagjetti che appaioni e sprofondano, vaità d’ogni dimensione.  la spettacolare Grotta di Ciavuli si inoltre per oltre 1000 metri in una collina, percorsa da un fiume e adornata da stalattiti e stalagmiti. 1 giorno

    Riserva regionale Macalube di Aragona, Agrigento, www.parks.it. Del vulcano hanno la tipica forma a cono, il pennacchio di fumo che esce dalla cima, a volte potenti eruzioni che scagliano in aria nuvole nere e pietrisco: Ma non sono più alte di un metro ciascuna. Il fenomeno  si deve a pozzo sotterranee d metano la cui pressione porta in superficie prima le escrescenze, poi la loro attività. Da vedere assieme al curioso palazzo feudale di Aragona, un edificio sei-settecentesco, e a un bel presepe della stessa epoca custodito nella locale barocca Chiesa Madre.

    Riserva regionale Monte Cammarata, Agrigento, www.guidasicilia.it. Duemila ettari di rocce e boschi di querce e carpini intervallati da rigogliosa macchia mediterranea sulle pendici della vetta più alta (1578 m) dei monti Sicani, a cavallo tra le province di Palermo e Agrigento. Una zona solitaria e selvaggia, di cui fa parte però un’area attrezzata con panche, tavoli e giochi per bambini che può sevire da base per belle passeggiaste. 1 giorno

    Riserva regionale Monte San Calogero, Sciacca (AG), www.parks.it. L’altura che domina la bella e poco conosciuta dal turismo di massa Sciacca (un castello, chiese e palazzi, siti archeologici greci e romani) contiene un articolato reticolo di caverne molto particolare. Si tratta del centro termale più antico dell’umanità: nelle cinque grotte principali circolano fumi e vapori sulfurei dalle straordinarie qualità terapeutiche che mantengono costante da millenni la temperatura a 38°C. Così il luogo è stato frequenta dall’uomo dall’età della pietra fino a oggi. 1-2 giorni

    Riserva regionale Monti di Palazzo Adriano e Valle del Sosio , Burgio (AG) e Palazzo Adriano (PA), www.agraria.org. Splendide passeggiate lungo sentieri solitari che si snodano in mezzo alle rocce, tra folti boschi, fiumi e laghetti romantici. Le uniche presenze umane sono storiche: ruderi di torri e conventi che appaiono all’improvviso tra gli alberi o in vaste radure. Da vedere anche migliaia di fossili incastonati nelle rocce calcaree e i vari borghi dei dintorni, che conservano (assediati da costruzioni moderne) castelli, piev i, palazzi e chiese di varie epoche. 1-3 giorni

    Riserva regionale Torre Salsa, Diculiana (AG), www.wwftorresalsa.it. Tra le rovine greche di Eraclea Minoa e la frequentata località balneare di Siculiana Marina, a ridosso della foce del fiume Pantano, si stendono 6 km di costa bellissima e incontaminata: promontori rocciosi, lunghe spiagge bagnate da un mare cristallino, dune alte colorate dalla macchia mediterranea, i ruderi di una torre di avvistamento che sembra voler fare da sentinella a questo angolo di paradiso. La gestione dell’area è stata affidata al Wwf, che protegge qui le tartarughe marine e una piccola zona umida molto frequentata da uccelli acquatici. 1 giorno

  • Numeri

    Stanze: 5
    Appartamenti: no
    Posti Letto: 14
    Ristorante: no
    Piscina: no
    Animali ammessi: no
    prezzo (min/max x stanza doppia) 70/90
  • Scrivono di noi:

    Routard, Petitfute’, Rough Guide, Sizielen Reise, Sizielen Muller, Le Vie Del Gusto, Turisti per Caso, Panorama Travel.