iten

Il Giardino di Ballarò


  • Dove

    La regione:
    La Provincia:
    Il luogo: Palermo
    Come arrivare: Istruzioni dettagliate e mappa interattiva nel sito
  • Cosa

    In un palazzo cinquecentesco che conserva al’interno mura, colonne in ghisa e archi in pietra di varie epoche è ospitato un B&B di grande charme. Siamo nello storico mercato di Ballarò, nel cuore del centro storico di Palermo. Stanze e suites, arredate con ottimo gusto, si affacciano su una romantica corte interna ombreggiata da piante mediterranee secolari. L’atmosfera è garantita anche dai grandi saloni impreziositi da caminetti
    In più:
    Tour guidati (anche in carrozza) della città e dei suoi pittoreschi mercati con degustazione dei tipici piatti di strada, Buy & Cooking, cucina attrezzata
  • Da non perdere:

    La torre di San Nicolò, Casa Professa, Il palazzo reale, la cattedrale, L’oratorio di San Lorenzo, i Quattro Canti


    Vivereverde

    -          Riserva regionale Bagnu di Cefalà Diana e Chiarastella, Cefalà Diana (PA),www.agraria.org.  Dominata dal Pizzo Chiarstella, uno spettacolare rilievo di 7oo m., l’area contraddistinta da numerose grotte e coperta di macchia mediterranea. Oltre che per il suo aspetto solitario e selvaggio nonostante la vicinanza delle aree più urbanizzate del palermitano, vale una visita per le romantiche rivine di u  casello normanno con la sua torre integra e i suoi resti di mura merlate, e per quel che resta di antichissime terme arabe, una vasca circondata da nicchie in una grande stanza dal soffitto a volta e con un porticato sostenuto da colonne tuttora alimentata da una fonte che eroga acqua minerale a 37 gradi. 2 giorni

    -          Riserva regionale  Bosco di Ficuzza, Palermo, www.parks.it. Il massiccio di Rocca Busambra (oltre 1600 m), un massiccio bastione bianco dalle pareti scoscese, domina uno dei boschi più grandi della Sicilia: 7400 ettari di lecci, sughere, querce e rocce tra rocce, fiumi, laghi e praterie. Era una riserva di caccia dei Borbone (c’è anche un grazioso casino), piena di daini e cervi oggi scomparsi ma sostituiti da migliaia di uccelli canterini e rapaci. 1 giorno

    -          Riserva regionale Boschi di Favara e di Granza, Montemaggiore Belsito (PA), www.parks.it. Nella piana riarsa di Montemaggiore, vicino palrmo, esplodono all’improvvviso due immensi boschi di sughere che si mescolano a roverelle e lecci con un sottobosco multicolore particolarmente ricco. Straorinario anche il concerto offerto da migliaia di uccelli nascosti fra le fronde. 1 giorno

    -          Riserva regionale Bosco di Santo Pietro, Caltagirone (PA). Un bel bosco di sughere particolarmente imponenti e lecci, querce, roverelle abitato da mmolti piccoli animali selvatici e soprattutto da testuggini oggetto di ripopolamento (c’è anche un attrezzato centro di cura e recupero). Ambuiente particolarmente romantico grazie ai resti di antichi mulini corsi d’acqua, sorgenti, fontane. 1 girono

    -          Riserva regionale Grotta di Carburangeli, Carini (PA), www.legambienteriserve.it. E’ gestita da Lertgambiente questa bella caverna non lontana da Palermo, scintillante di stalattiti, stalagmiti ecolonne, abitata da una rara specie di pipistetrelli. Visite su penotazione. I giorno

    -          Riserva regionale Grotta di Ciavuli, Sant’Angelo Muxaro (AG), www.legambienteriserve.it. In un territorio carsico aspro e variegato, dove la macchia mediterranea si alterna a piccoli corsi d’acqua, lagjetti che appaioni e sprofondano, vaità d’ogni dimensione.  la spettacolare Grotta di Ciavuli si inoltre per oltre 1000 metri in una collina, percorsa da un fiume e adornata da stalattiti e stalagmiti. 1 giorno Parco regionale Madonie, Petralia Sottana (PA), www.parcodellemadonie.it. L’abete dei Nebrodi o delle Madonie è un albero dal legname così duro da essere ritenuto indispensabile da greci e romani per la costruzione delle loro navi. Oggi è in via di estinzione, e i 29 eseòlpari sopravvissuti costiuiscono il fiore all’occhiello del grande Parco delle Madonie, 40 mila ettari di territorio per proteggere un’ambiente insolito per la sicilia: accanto a territori brulli e riarsi e a vaste aree di pascolo e ulivti secolari, anche la ricchissima macchia mediterranea delle zone a ridosso del mare e le fitte foreste che si estendono lungo i pendii di montagne alte fino a 2 mila metri. Il Parco è anche ricchissimo di animali: piccoli mammiferi , daini, perfino alcuni cervi. E soprattutto milioni di farfalle, che incerti periodi dell’anno colorano letteralmente l’aria.  Da scoprire grazie ai molti itinerari suggeriti dalle guide nella sede del parco, a Petralia Sottana. 3-7 giorni

    -          Riserva regionale Monte Carcaci, Castronuovo e Prizzi (PA), www.siciliaparchi.com. Un monte non alto (1200 m)con ciuffi di alberi e macchia mediterranea domina il paese di aspeto medievale ma con origini siculo-greche.romane di Prizzi. L’ambiente è ricco di acque invernali (un lago artificiale, torrenti e stagni) che spariscono d’estate, dando origine al curioso fenomeno di piccoli crostacei che producono uova durante la stagione bagnata che maaturano durante la fase secca. Tra gli animali c’è anche l’arvicola di Savi, un graazioso criceto di 10 cm che passa il tempo a scavare lunghissime gallerie, dannazione degli agrivìcoltori locali. 1 giorno

    -          Riserva regionale Monte Genuardo e Santa Maria del bosco, Sambuca di Sicilia (PA), www.esplorasicilia.com. Rocce e boschi antichissimi di querce e lecci in una riserva che protegge un curiso fenomeno naturale – “cuscini di lava”, formazioni laviche che contengono aria a seguito di raffreddamenti istantanei a contatto con l’acqua delle colate – e i romantici resti di un convento di origine nedievale distrutto da un terremoto. 1 giorno

    -          Riserva regionale Monte Pellegrino, Palermo, www.palermo.riservamontepellegrino.it. Un alto promontorio alla periferia di Palermo coperto di boschi e macchia mediterranea e abitato da numerosi piccoli mammiferi selvatici: un’oasi verde nella città. 1 giorno

    -          Riserva regionale Monte San Calogero, Caccamo (PA), www.caccamo.sicilia.it. Quasi 3 mila ettari di territorio selvaggio una volta rifugio di eremiti e oggi frequentato da piccoli mammiferi selvatici e uccelli rapaci. Belle passeggiatre alla scoperta anche di antichi edifici militari, mulini abbandonati, alcuni siti archeologici geci scoperti di recente. Splendidi scorci panoramici sul mare. 1 giorno

    -          Riserva regionale Pizzo Cane, Pizzo Trigna e grotta Mezzamuto, Altavilla Milicia (PA), www.parks.it. Grandi speronoi di roccia a contraddistinguere un tratto di costa a volte a picco sul mare, a volte pianeggiante, propaggini sul mare di un gruppo montuoso spettacolare e selvaggio dove si alternano macchia mediterranea, boschi di sughere e lecci, campi coltivati. Ci sono anche tre grandi grotte molto interessanti soprattutto per gli speleologi. 1 giorno

    -          Riserva regionale Serre della Pizzuta, <piana degli Albanesi (PA), www.siciliaparchi.com. Svettano massicckie sulla piana, alte fino a 1300 m, a tratti brulle, a tratti coperte di fitte boscaglie. Diventarono tristemente famose il 1° naggio 1947, quando il bandito Giuliano vi si nascose prima dell’attentato di Portella delle Ginestre. Oggi osptano un angolo di natura selvaggio e protetto. 1 giorno

    -          Riserva regionale Serre di Ciminna, Palermo, www.agraria.org. Un’immensa roccia grigia dalle mille sfaccettature in parte aguzze. In parte piatte e geometriche, che emerge solitaria e maestosa sulla pianura circostante. Non a caso gli antichi la consideravano una montagna sacra, e i greci vi avevano costruito un tempio dedicato a Demetrio le pareti rocciose ospitano nidi di rapaci, che contribuiscono alla suggestione del luogo con il loro volo maestoso sopra le rocce. Ciminna, il paese di riferimento dell’area, è noto per aver offerto a Visconti uno degli scenari del Gattopardo e a Martin Scorsese la cittadinanza onoraria (sua madre era nata qui). 1 giorno

    Scoprire

    -          Cefalù

    Circondata da imponenti resti di mura megalitiche (V secolo ac) questa cittadina di case affastellate attorno a un golfo bgìagnato da uno splendido mare merita una visita soprattutto per la meravigliosa cattedrale normanna. www.comune.cefalu.pa.it

    -          Ficuzza

    Ai margini di un immenso bosco che fu riserva di caccia dei borbone sorge un imponente castello ottocentesco ben conservato. www.parks.it

    -          Petralia Sottana

    Un paesino sorto disordinatamente tra il medioevo e l’era barocca che cosnerva il fascino della sua storia, con vicoli pittoreschi, bei palazzi in pietra, chiese dove gli stili si socìvrappnogono. www.petraliasottana.pa.it

    Comprare

    -          Salumi

    Amato, Camporeale, via Roma 32, tel. 0924.36076, www.amatocamporeale.com

    -          Pesce conservato

    Minghetti e Tammaro, Bagheria, fraz. Aspra, tel. 091.956315, www.anticatonnara.it

    Compagnia Mercantile, Trappeto, Vallefondi 1, tel. 091.8989223, www.compagniamercantile.it

    -          Dolci

    Valdibella, Camporeale, via Belvedere 91, tel. 0924.582021, www.valdibella.com

    Fiasconaro, Castelbuono, piazza Margherita 10, www.fiasconaro.com

    Mamma Andrea, Palermo, via Sammuzzo 13, tel. 091.611654, www.mammaandrea.it

  • Numeri

    Stanze: 5
    Appartamenti: no
    Posti Letto: 14
    Ristorante: si
    Piscina: no
    Animali ammessi: contattare
    Prezzo (min/max x stanza doppia): € 75/100
  • Scrivono di noi:

    Dove, Routard, Io Donna